Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for ottobre 2013

Craniosacrale biodinamico e Aurasoma® (uso delle Quintessenze)

Di Liliana Fantini

Il cranioscarale biodinamico rappresenta un lavoro sul corpo molto sottile ma profondo, che va a riportare in tutte quelle zone dove sono presenti delle difficoltà, il giusto fluire della Respirazione Primaria. Questa Respirazione, va oltre la nostra normale respirazione e rappresenta l’espressione, tramite ritmi o maree, del Respiro della Vita a livello cellulare. Il Respiro della Vita è quella forza o potenza, che porta la salute dentro il nostro corpo e che permette, di contattare, tramite un tocco leggero, zone molto profonde e nascoste dentro di noi.
L’operatore, aiuta quindi la persona, a contattare quelle zone profonde e a riportare nelle zone ristrette e congestionate, maggior Respiro, maggior Fluire, maggiore Energia.

Le Quintessenze dell’Aurasoma®, sono dei preparati composti da olio, erbe, fiori, essenze e cristalli, e posseggono una colorazione particolare aventi caratteristiche diverse. Ognuna di loro è abbinata ad un Maestro Illuminato o Asceso, e vengono utilizzate versando tre gocce sul polso e poi passate sull’aura. Le Quintessenze lavorano sul corpo astrale della persona e facilitano il fluire dell’energia dalla nostra parte più profonda ed evocano in noi, quelle caratteristiche del colore a cui sono abbinate.

Nel mio trattamento di biodinamica cranio sacrale, di solito utilizzo le Quintessenze, sulle mie mani prima di iniziare il contatto con la persona e poi alla conclusione della sessione, passandola sull’aura della persona, tramite un accarezzamento energetico.
Di solito il colore della Quintessenza, lo faccio scegliere dal cliente al suo arrivo, chiedendo con quale colore vuole lavorare.

Quello che ho notato, è che l’uso delle quintessenze è utilissimo per aiutare la persona a rendersi consapevole delle tematiche che sta vivendo in quel momento a livello emotivo e l’aiuta a indirizzare l’energia verso una qualità che necessita.
L’interessante è anche sottolineare che la Quintessenza, ad ogni incontro con la persona, cambia e quindi alla conclusione del ciclo dei trattamenti, la persona fa veramente un viaggio nel colore e le caratteristiche di ciascun colore, raccontano una storia nella vita personale del cliente. Ci sono stati anche casi in cui la Quintessenza si è ripetuta, evidenziando un messaggio importante per la persona.

Grazie all’uso di questi oli, il lavoro cranio sacrale, viene come amplificato o meglio indirizzano l’energia della persona verso certe qualità, e riescono a fornire un filo conduttore su delle tematiche specifiche su chi è necessario porre l’attenzione.
In alcuni casi, la potenza del colore è come se si unisse alla potenza del Respiro della Vita, ed amplificasse la sua manifestazione nei corpi del cliente. E’ come se le caratteristiche del colore, si mischiassero con le maree della respirazione primaria, facendo arrivare delle vere proprie ondate di forza, colore ed intensità differenti.
In molti casi, dietro ad un colore che arriva, c’è ne è nascosto un altro, che arriva in un secondo momento, ma che invece sembra nascere proprio dall’interno della persona e predominare in modo evidente.

Lavorare con le Quintessenze nel lavoro craniosacrale, è come se il colore ad un certo punto, diventasse anche lui un “fluido”, una linfa , che si va a mescolare in modo delicato, con tutti i fluidi del corpo portando con sé tutte quelle proprietà nutrizionali che la persona ha bisogno in quel momento a più livelli. E’ come se andasse a portare il nutrimento a quelle parti più profonde e nascoste di cui in tante occasioni non siamo consapevoli ma che ci possono essere mostrate.

Lavorare con il Respiro della Vita ed il colore assieme, è come essere in contatto con il macrocosmo, con delle forze che sono presenti nell’Universo e di cui noi nella vita quotidiana, non facciamo attenzione. Noi tutti a livello di Spirito, veniamo da un’unica Sorgente, da un Sole centrale, e nasciamo sotto l’influenza di Raggi di colore, che hanno certe caratteristiche che sono presenti nel nostro DNA e noi nasciamo da una scintilla che viene mossa da un Soffio, da un Respiro, e poi ci sviluppiamo come embrione, stando immersi nella Quiete e a stretto contatto con la Respirazione primaria.

Read Full Post »

31 ottobre 2013
Orario: 20.30

Sede: Centro Cambio Rotta, V.le F.lli Cervi, 68 – Capalle (FI)

Ingresso libero

Read Full Post »

Paura e coraggio: due modi diversi di viver il battito del nostro cuore”

Questo percorso ha come obiettivo quello di conoscersi meglio, affrontare i propri blocchi, per vivere più pienamente la vita.

Condotto da:

Filippo Conti, Psicologo iscritto all’Ordine degli Psicologi della Toscana
N° 4603: 3355643282
Liliana Fantini, Operatrice Discipline Bionaturali

c/o Ass. Il Labirinto, Corso Matteotti 42 Fucecchio
A partire dal 24 ottobre, ogni 15 giorni dalle 20.30 alle 22.30

c/o Cambio Rotta, Via F.lli Cervi 68 Capalle (FI)
A partire da Novembre – Ogni 15 giorni di sabato
Orario: 10.00-12.00

Read Full Post »